Il Viaggio di Ulisse

Luglio 2015

TRIMESTRALE – ANNO III – n.10

Non solo Bond, Btp, Sicav, titoli e fondi di investimento ma anche biologia molecolare, diagnosi precoce, biosensori, nanotecnologie, marcatori. Si amplia il dizionario in casa Copernico che ora crea un varco tra due territori contermini ma molto diversi tra loro: finanza e scienza. Ad unire con un filo ancora sottile ma particolarmente resistente il mondo “dell’Orso e del
Toro” al mondo della ricerca scientifica è la start up innovativa Ulisse Biomed, che in prima battuta svilupperà strumenti per la diagnosi precoce di patologie come il cancro ed alcune infezioni sia batteriche che virali. L’operazione imprenditoriale, consumatasi all’ombra di Palazzo d’Aronco, è perfettamente in linea con la mission tracciata dal presidente Saverio Scelzo, per il
quale il “valore” di un’impresa non si misura solo in considerazione della sua capacità di generare profitto ma anche dalla sua propensione a partecipare alla costruzione del benessere sociale. Le pagine che seguono spiegano il come, il quando e il perché di Ulisse Biomed che, per quanto mi riguarda, è un motivo in più per sentirsi orgogliosi di appartenere alla grande famiglia copernicana.

(P. Gregori; editoriale)